Lo stabilizzatore di tensione è un’apparecchiatura di potenza che si interpone tra la rete di alimentazione e le utenze per garantire a queste ultime una tensione che abbia una minore variazione (±0,5% in rapporto al valore nominale) di quella ampia che la rete e/o l’impianto possono garantire.

La stabilizzazione avviene sul «reale valore efficace», non è influenzata da eventuali armoniche presenti in rete e non ne introduce di ulteriori poiché la regolazione avviene senza parzializzazione della forma d’onda.

Lo stabilizzatore non è influenzato dal fattore di potenza del carico, funziona con un intervallo di variazione del carico per ogni fase da 0 a 100% e con una velocità di regolazione che dipende dalla percentuale di variazione della tensione di ingresso e dalla tipologia costruttiva (indicativamente può variare tra 8 e 30 ms/V). Lo stabilizzatore di tensione digitale è essenzialmente costituito da un trasformatore buck/boost, da un regolatore di tensione e da un controllo elettronico. Basandosi su un microprocessore che campiona la tensione di uscita ad alta frequenza, il sistema di controllo aziona i motori del regolatore. Così facendo variano la posizione dei contatti del regolatore, la tensione da essi prelevata e quindi quella fornita al primario del trasformatore booster. La tensione sul secondario è in fase o in opposizione di fase rispetto alla tensione di rete e quindi va a sommarsi o sottrarsi a quest’ultima, compensandone le variazioni.

Il regolatore di tensione, che non è altro che un autotrasformatore a rapporto variabile, può essere di tipo colonnare o toroidale in relazione alla potenza nominale dello stabilizzatore.

Gli stabilizzatori sono progettati e costruiti in conformità alle Direttive Europee (Bassa Tensione e Compatibilità Elettromagnetica) concernenti i requisiti per la marcatura CE. Nei modelli standard l’apparecchiatura è assemblata in un armadio metallico verniciato RAL 7035 con grado di protezione IP21 e il raffreddamento è a ventilazione naturale (assistita sopra una certa temperatura).

La tensione nominale di funzionamento può essere scelta tra valori differenti generalmente compresi tra 380V e 415V. Tale taratura può essere eseguita in sede oppure presso la destinazione finale con modalità descritte nei manuali tecnici di riferimento.

Nei modelli Sirius e Sirius Advance la taratura della tensione di uscita e l’impostazione dei parametri di setup può essere effettuata:

– dal touch display;

– comunicando direttamente con il microprocessore tramite un PC (interfaccia USB);

– da postazione remota (Ethernet o protocollo MODBUS TCP/IP).

Leggi tutto

DVS STABILIZZATORI DI TENSIONE ELETTROMECCANICI

Vega

Ortea
Manufactured by: Ortea
Model: Vega
Product ID: 125
monofase
0,3-25kVA

VEGAfoto
Caratteristiche standard
Tensione di uscita selezionabile (dip-switch)*220-230-240V
Precisione della tensione di uscita±0,5%
Frequenza50Hz ±5% o 60Hz ±5%
Variazione di carico ammissibileFino al 100%
RaffreddamentoVentilazione naturale
Temperatura ambiente-25/+45°C
Temperatura di immagazzinamento-25/+60°C
Massima umidità relativa95% (non condensante)
Sovraccarico ammissibile200% 2 min.
Distorsione armonicaNon introdotta
ColoreRAL 7035
Grado di protezioneIP 21
StrumentazioneVoltmetro digitale in uscita
InstallazioneInterno
* La tensione di uscita può essere regolata scegliendo uno dei valori indicati.
Tale scelta determina il nuovo valore nominale di riferimento per tutti i parametri dello stabilizzatore.
Accessori
  • Dispositivi di interruzione
  • Protezione del carico da sovra/sottotensione
  • Linea di by-pass manuale
  • Trasformatore di isolamento in ingresso
  • Scaricatori di sovratensione SPD
  • Filtri EMI/RFI
  • Grado di protezione IP54 indoor / outdoor


Gli stabilizzatori Vega sono disponibili per diversi intervalli di fluttuazione della tensione d’ingresso. I modelli standard offrono una doppia connessione in ingresso permettendo di gestire con la stessa macchina due diverse variazioni di tensione (±15%/±20% oppure ±25%/±30%).

Il regolatore di tensione è protetto contro sovraccarichi e cortocircuito da un interruttore magnetotermico, mentre il circuito ausiliario è protetto da fusibili.

Il display digitale sul pannello frontale mostra il valore della tensione di uscita e gli allarmi (minima/massima tensione di uscita, blocco motore, sovratemperatura interna, sovraccarico del regolatore ecc.).

La logica di controllo è basata su microprocessore digitale.

Tutti i modelli sono equipaggiati da una scheda di controllo unica, consentendo così una semplificazione delle operazioni di manutenzione e della gestione dei ricambi.

Leggi tutto
Per saperne di più

DVS STABILIZZATORI DI TENSIONE ELETTROMECCANICI

Antares

Ortea
Manufactured by: Ortea
Model: Antares
Product ID: 129
monofase
15-135kVA

ANTARESfoto
Caratteristiche standard
Tensione di uscita selezionabile (dip-switch)*220-230-240V
Precisione della tensione di uscita±0,5%
Frequenza50Hz ±5% o 60Hz ±5%
Variazione di carico ammissibileFino al 100%
RaffreddamentoVentilazione naturale (assistita con ventole)
Temperatura ambiente-25/+45°C
Temperatura di immagazzinamento-25/+60°C
Massima umidità relativa95% (non condensante)
Sovraccarico ammissibile200% 2 min.
Distorsione armonicaNon introdotta
ColoreRAL 7035
Grado di protezioneIP 21
StrumentazioneMultimetro digitale in uscita
InstallazioneInterno
Protezione da sovratensioneScaricatori classe II in uscita
* La tensione di uscita può essere regolata scegliendo uno dei valori indicati.
Tale scelta determina il nuovo valore nominale di riferimento per tutti i parametri dello stabilizzatore.
Accessori
  • Dispositivi di interruzione
  • Protezione del carico da sovra/sottotensione
  • Linea di by-pass manuale
  • Trasformatore di isolamento in ingresso
  • Scaricatori di sovratensione SPD
  • Filtri EMI/RFI
  • Grado di protezione IP54 indoor / outdoor


Gli stabilizzatori Antares sono disponibili per diversi intervalli di fluttuazione della tensione d’ingresso. I modelli standard offrono una doppia connessione in ingresso permettendo di gestire con la stessa macchina due diverse variazioni di tensione (±15%/±20% oppure ±25%/±30%).

Il regolatore di tensione è protetto contro sovraccarichi e cortocircuito da un interruttore magnetotermico, mentre il circuito ausiliario è protetto da fusibili.

La strumentazione è costituita da un multimetro digitale installato sul pannello frontale. Gli allarmi (minima/massima tensione di uscita, blocco motore, sovratemperatura interna, sovraccarico del regolatore ecc.) sono riconoscibili per mezzo di LED montati sulla scheda di controllo.

La logica di controllo è basata su microprocessore digitale.

Tutti i modelli sono equipaggiati da una scheda di controllo unica, consentendo così una semplificazione delle operazioni di manutenzione e della gestione dei ricambi.

Leggi tutto
Per saperne di più

DVS STABILIZZATORI DI TENSIONE ELETTROMECCANICI

Orion

Ortea
Manufactured by: Ortea
Model: Orion
Product ID: 132
trifase
2-135kVA

ORIONFOTO1-2
Caratteristiche standard
Stabilizzazione della tensioneControllo a fasi indipendenti
Tensione di uscita selezionabile (dip-switch)*220-230-240V (L-N) / 380-400-415V (L-L)
Precisione della tensione di uscita±0,5%
Frequenza50Hz ±5% o 60Hz ±5%
Variazione di carico ammissibileFino al 100%
Sbilanciamento di carico ammissibile100%
RaffreddamentoVentilazione naturale fino a 45kVA ±15%
Assistita con ventole da 60kVA ±15%
Temperatura ambiente-25/+45°C
Temperatura di immagazzinamento-25/+60°C
Massima umidità relativa95% (non condensante)
Sovraccarico ammissibile200% 2 min.
Distorsione armonicaNon introdotta
ColoreRAL 7035
Grado di protezioneIP 21
StrumentazioneMultimetro digitale in uscita
InstallazioneInterno
Protezione da sovratensioneScaricatori classe II in uscita (da 60kVA ±15%)
* La tensione di uscita può essere regolata scegliendo uno dei valori indicati.
Tale scelta determina il nuovo valore nominale di riferimento per tutti i parametri dello stabilizzatore.
Accessori
  • Dispositivi di interruzione
  • Protezione del carico da sovra/sottotensione
  • Linea di by-pass manuale
  • Trasformatore di isolamento in ingresso
  • Scaricatori di sovratensione SPD
  • Filtri EMI/RFI
  • Reattanza di punto neutro
  • Grado di protezione IP54 indoor / outdoor


Gli stabilizzatori Orion sono disponibili per diversi intervalli di fluttuazione della tensione d’ingresso. I modelli standard offrono una doppia connessione in ingresso permettendo di gestire con la stessa macchina due diverse variazioni di tensione (±15%/±20% oppure ±25%/±30%).

La regolazione della tensione di uscita è effettuata indipendentemente su ciascuna fase (stabilizzazione delle tre tensioni di uscita tra fase e neutro). Gli stabilizzatori Orion sono utilizzati per l’alimentazione di qualsiasi carico trifase, bifase o monofase con squilibrio di corrente tra le fasi fino al 100% della corrente nominale e tensione di rete non simmetrica.

Lo stabilizzatore Orion richiede obbligatoriamente la connessione del conduttore di neutro in ingresso. Il funzionamento senza la connessione col neutro è possibile a condizione che si aggiunga un componente magnetico (trasformatore di isolamento D/Yn o un’induttanza di punto neutro).

Sul circuito di regolazione è installato un interruttore magnetotermico che effettua la protezione contro i sovraccarichi e il cortocircuito del regolatore di tensione. Il circuito ausiliario è protetto da fusibili.

La strumentazione è costituita da un analizzatore di rete digitale multifunzione che fornisce diverse informazioni relativamente ai parametri di uscita dello stabilizzatore (tensioni concatenate, tensioni di fase, correnti, frequenza, fattore di potenza, potenza attiva reattiva e apparente).

Gli allarmi (minima/massima tensione di uscita, blocco motore, sovratemperatura interna, sovraccarico del regolatore ecc.) sono riconoscibili per mezzo di LED montati sulla scheda di controllo. Il controllo e la stabilizzazione della tensione, eseguiti sul vero valore efficace delle tre tensioni di fase (true-RMS), sono realizzati per mezzo di un microprocessore digitale.

Tutti i modelli sono equipaggiati da una scheda di controllo unica, consentendo così una semplificazione delle operazioni di manutenzione e della gestione dei ricambi.

I modelli fino a 45kVA sono provvisti di ruote per agevolarne la movimentazione.

Leggi tutto
Per saperne di più

DVS STABILIZZATORI DI TENSIONE ELETTROMECCANICI

Orion plus

Ortea
Manufactured by: Ortea
Model: Orion plus
Product ID: 135
trifase
30-2000kVA

ORIONPLUS
Caratteristiche standard
Stabilizzazione della tensioneControllo a fasi indipendenti
Tensione di uscita selezionabile da PC*da 210V a 255V (L-N) da 360V a 440V (L-L)
Precisione della tensione di uscita±0,5%
Frequenza50Hz ±5% o 60Hz ±5%
Variazione di carico ammissibileFino al 100%
Sbilanciamento di carico ammissibile100%
RaffreddamentoVentilazione naturale.
Sopra i 35°C assistita con ventole
Temperatura ambiente-25/+45°C
Temperatura di immagazzinamento-25/+60°C
Massima umidità relativa95% (non condensante)
Sovraccarico ammissibile200% 2 min.
Distorsione armonicaNon introdotta
ColoreRAL 7035
Grado di protezioneIP 21
StrumentazioneMultimetro digitale in uscita
InstallazioneInterno
Protezione da sovratensioneScaricatori classe II in uscita
Sistema di ritorno alla tensione ottimale tramite supercondensatori in caso di black-out
* La tensione di uscita può essere regolata scegliendo uno dei valori compresi nell’intervallo indicato.
Tale scelta determina il nuovo valore nominale di riferimento per tutti i parametri dello stabilizzatore.
Accessori
  • Dispositivi di interruzione
  • Protezione del carico da sovra/sottotensione
  • Linea di by-pass manuale
  • Kit protezione totale
  • Trasformatore di isolamento in ingresso
  • Sistema di rifasamento automatico integrato
  • Scaricatori di sovratensione SPD
  • Filtri EMI/RFI
  • Reattanza di punto neutro
  • Grado di protezione IP54 indoor / outdoor


Gli stabilizzatori Orion Plus sono disponibili per diversi intervalli di fluttuazione della tensione d’ingresso. Per i modelli ±15%/±20% e ±25%/±30% il cambio di range d’ingresso si esegue mediante la semplice modifica di alcune connessioni interne.

Gli stabilizzatori Orion Plus hanno un controllo a fasi indipendenti della tensione di uscita. Analogamente ai modelli Orion possono alimentare qualsiasi carico trifase, bifase e monofase anche quando lo squilibrio di corrente tra le fasi raggiunge il 100% e la rete d’ingresso non è simmetrica.

In ogni caso il collegamento del conduttore di neutro è obbligatorio. Il funzionamento senza la connessione col neutro è possibile a condizione che si aggiunga un componente magnetico (trasformatore di isolamento D/Zn o D/Yn o un’induttanza di punto neutro).

Gli stabilizzatori sono raffreddati a ventilazione naturale, assistita da ventole quando la temperatura interna dell’armadio supera i 35°C (soglia regolabile).

La strumentazione è costituita da due analizzatori di rete digitali multifunzione che forniscono tutte le informazioni relativamente ai parametri di entrata e di uscita dello stabilizzatore (tensioni di fase e concatenate, correnti, potenze attiva reattiva e apparente, fattore di potenza, frequenza).

Lo stato di funzionamento dello stabilizzatore può essere monitorato per mezzo di LED sul pannello frontale che forniscono le informazioni riguardanti il funzionamento di ciascuna fase (segnali di presenza rete, di raggiungimento finecorsa massimo o minimo, regolazione della tensione «increase» o «decrease») nonché gli allarmi (massima/minima tensione di uscita, massima corrente di uscita, sovratemperatura e guasto ventilazione). Gli allarmi visivi sono accompagnati anche da un segnale acustico.

  • Fino a 250kVA ±15%, il circuito dei regolatori di tensione è protetto da un interruttore automatico magnetotermico trifase che protegge da sovraccarico o cortocircuito.
  • Da 300kVA ±15%, lo stabilizzatore è provvisto di un sistema elettronico di protezione dei regolatori di tensione che viene attivato in caso di sovraccarico sui regolatori stessi. In questa situazione, l’alimentazione del carico non è interrotta, ma la tensione di uscita è impostata automaticamente sul valore più basso tra quello della tensione di rete e quello impostato sullo stabilizzatore. La continuità di servizio è garantita anche se la tensione non è più stabilizzata. Al cessare della condizione di sovraccarico, lo stabilizzatore torna automaticamente al funzionamento regolare.

I circuiti ausiliari sono protetti da fusibili.

La logica di controllo è gestita da microprocessori che realizzano la stabilizzazione della tensione di uscita regolandone il vero valore efficace (true-RMS). I parametri di macchina e il riferimento di tensione di uscita sono impostabili per mezzo di un personal computer: ciò permette di risolvere anche direttamente sul campo qualsiasi problema legato alla stabilità della tensione.

Tutti gli stabilizzatori Orion plus sono equipaggiati da scaricatori SPD di sovratensione classe II.

Leggi tutto
Per saperne di più

DVS STABILIZZATORI DI TENSIONE ELETTROMECCANICI

Sirius

Ortea
Manufactured by: Ortea
Model: Sirius
Product ID: 138
trifase
60-6000kVA

SIRIUS
Caratteristiche standard
Stabilizzazione della tensioneControllo a fasi indipendenti
Tensione di uscita regolabile da display, da PC e/o tramite Ethernet*da 210V a 255V (L-N) da 360V a 440V (L-L)
Precisione della tensione di uscita±0,5%
Frequenza50Hz ±5% o 60Hz ±5%
Variazione di carico ammissibileFino al 100%
Sbilanciamento di carico ammissibile100%
RaffreddamentoVentilazione naturale.
Sopra i 35°C assistita con ventole
Temperatura ambiente-25/+45°C
Temperatura di immagazzinamento-25/+60°C
Massima umidità relativa95% (non condensante)
Sovraccarico ammissibile200% 2 min.
Distorsione armonicaNon introdotta
ColoreRAL 7035
Grado di protezioneIP 21
Interfaccia utenteDisplay touch da 10” (multilingue) disponibile da remoto tramite VNC
InstallazioneInterno
Protezione da sovratensioneTramite controllo digitale
Sistema di comunicazioneEthernet / USB / MODBUS TCP/IP
Protezione da sovratensioneScaricatori classe I in entrata
Scaricatori classe II in uscita
Sistema di ritorno alla tensione ottimale tramite supercondensatori in caso di black-out
* La tensione di uscita può essere regolata scegliendo uno dei valori compresi nell’intervallo indicato.
Tale scelta determina il nuovo valore nominale di riferimento per tutti i parametri dello stabilizzatore.
Accessori
  • Dispositivi di interruzione
  • Protezione del carico da sovra/sottotensione
  • Linea di by-pass manuale
  • Kit protezione totale
  • Trasformatore di isolamento in ingresso
  • Sistema di rifasamento automatico integrato
  • Filtri EMI/RFI
  • Reattanza di punto neutro
  • Grado di protezione IP54 indoor / outdoor


Gli stabilizzatori Sirius sono disponibili per diversi intervalli di fluttuazione della tensione d’ingresso. Per i modelli ±15%/±20% e ±25%/±30% il cambio di range d’ingresso si esegue mediante la semplice modifica di alcune connessioni interne (solo fino a 2000kVA ±15%).

Gli stabilizzatori di tensione della famiglia Sirius sono equipaggiati con regolatori di tensione di tipo colonnare. Tale soluzione consente di raggiungere potenze elevate (fino ai 6000kVA) e realizzare una costruzione robusta, affidabile e in grado di soddisfare le più diverse esigenze di installazione.

Gli stabilizzatori Sirius hanno un controllo a fasi indipendenti della tensione di uscita. Analogamente agli altri modelli trifase possono alimentare qualsiasi carico trifase, bifase e monofase anche quando lo squilibrio di corrente tra le fasi raggiunge il 100% e la rete d’ingresso non è equilibrata.

In ogni caso il collegamento del conduttore di neutro è obbligatorio. Il funzionamento senza la connessione col neutro è possibile a condizione che si aggiunga un componente magnetico (trasformatore di isolamento D/Zn o D/Yn o un’induttanza di punto neutro).

Gli stabilizzatori sono raffreddati a ventilazione naturale, assistita da ventole quando la temperatura interna dell’armadio supera i 35°C.

L'interfaccia utente è costituita da un display touch da 10" multilingue (dotato di porta RS485) in grado di fornire informazioni sullo stato delle linee a monte e a valle dello stabilizzatore di tensione (tensione, corrente, fattore di potenza, potenza attiva, potenza apparente, potenza reattiva, ecc.), lo stato operativo dello stabilizzatore (visualizza tutte le informazioni relative a ciascuna modalità operativa: acceso/spento, raggiunto limite di regolazione, aumento/diminuzione della regolazione ecc.) e gli eventuali allarmi (minima e massima tensione, massima corrente, sovratemperatura ecc.). Gli indicatori di allarme sono accompagnati da un allarme acustico.

Il display è riproducibile in remoto usando software VNC.

E’ inoltre possibile interfacciarsi con lo stabilizzatore utilizzando il protocollo Modbus TCP/IP (protocollo standard nella comunicazione fra dispositivi elettronici industriali) tramite connessione Ethernet con cavo RJ45.

Il sistema è inoltre dotato di due porte USB utilizzabili per scaricare i dati memorizzati e caricare l’aggiornamento dei software della scheda di controllo. Lo stabilizzatore Sirius è provvisto di un sistema elettronico di protezione dei regolatori di tensione che viene attivato in caso di sovraccarico sui regolatori stessi. In questa situazione, l’alimentazione del carico non è interrotta, ma la tensione di uscita è impostata automaticamente sul valore più basso tra quello della tensione di rete e quello impostato sullo stabilizzatore. La continuità di servizio è garantita anche se la tensione non è più stabilizzata. Al cessare della condizione di sovraccarico, lo stabilizzatore torna automaticamente al funzionamento regolare.

La logica di controllo è gestita da due microprocessori DSP (uno che realizza il controllo e l’altro che gestisce le misure) che realizzano la stabilizzazione della tensione di uscita regolandone il vero valore efficace (true-RMS). L’intero sistema è supervisionato da un terzo microprocessore (bodyguard) che verifica il corretto funzionamento degli altri microprocessori.

I parametri di macchina e il riferimento di tensione di uscita sono impostabili per mezzo di un personal computer: ciò permette di risolvere anche direttamente sul campo qualsiasi problema legato alla stabilità della tensione.

Nel caso dovesse verificarsi un black-out, la tensione di uscita è riportata al valore minimo tramite super condensatori per consentire un corretto spegnimento.

Tutti gli stabilizzatori Sirius sono equipaggiati di scaricatori SPD di sovratensione in classe I e classe II.

Leggi tutto
Per saperne di più

DVS STABILIZZATORI DI TENSIONE ELETTROMECCANICI

Sirius advance

Ortea
Manufactured by: Ortea
Model: Sirius advance
Product ID: 141
trifase
60-4000kVA

SIRIUSADVANCE
Caratteristiche standard
Stabilizzazione della tensioneControllo a fasi indipendenti
Tensione di uscita regolabile da display, da PC e/o tramite Ethernet*da 210V a 255V (L-N) da 360V a 440V (L-L)
Precisione della tensione di uscita±0,5%
Frequenza50Hz ±5% o 60Hz ±5%
Variazione di carico ammissibileFino al 100%
Sbilanciamento di carico ammissibile100%
RaffreddamentoVentilazione naturale. Sopra i 35°C assistita con ventole
Temperatura ambiente-25/+45°C
Temperatura di immagazzinamento-25/+60°C
Massima umidità relativa95% (non condensante)
Sovraccarico ammissibile200% 2 min.
Distorsione armonicaNon introdotta
ColoreRAL 7035
Grado di protezioneIP 21
Interfaccia utenteDisplay touch da 10” (multilingue) disponibile da remoto tramite VNC Regolatore di potenza reattiva
InstallazioneInterno
Protezione da sovraccarico dei regolatoriTramite controllo digitale
Sistema di comunicazioneEthernet / USB / MODBUS TCP/IP
Protezione da sovratensioneScaricatori classe I in entrata Scaricatori classe II in uscita Sistema di ritorno alla tensione ottimale tramite supercondensatori in caso di black-out
Kit by-pass e protezione totaleInterruttore automatico in entrata Commutatore di by-pass con interruttore automatico interbloccato Interruttore automatico motorizzato interbloccato in uscita con protezione da sovraccarico, sovratensione, sottotensione, errore sequenza fasi e mancanza di fase
Sistema di rifasamento automatico integratoBasato su condensatori trifase in polipropilene metallizzato ad alto gradiente (Un = 525V) Reattanza di sbarramento trifase (frequenza di accordo 180Hz)
* La tensione di uscita può essere regolata scegliendo uno dei valori compresi nell’intervallo indicato. Tale scelta determina il nuovo valore nominale di riferimento per tutti i parametri dello stabilizzatore.
Accessori
  • Trasformatore di isolamento in ingresso
  • Filtri EMI/RFI
  • Reattanza di punto neutro
  • Grado di protezione IP54 indoor / outdoor
Gli stabilizzatori di tensione Sirius Advance sono derivati dalla famiglia Sirius, di cui mantengono le caratteristiche tecniche principali. L’integrazione standardizzata di alcune caratteristiche e funzionalità, normalmente fornite come accessori, completano e arricchiscono tale apparecchiatura. Le funzionalità aggiuntive sono:
  • Interruttore automatico in entrata;
  • Commutatore di by-pass con interruttore automatico interbloccato;
  • Interruttore automatico motorizzato interbloccato in uscita;
  • Sistema di rifasamento automatico integrato.
L’interruttore automatico (QF1) in ingresso garantisce protezione contro eventuali guasti e/o cortocircuiti interni all’apparecchiatura. Il Commutatore di by-pass con interruttore automatico (QF2) protegge da sovraccarico e da corto circuiti la linea di alimentazione del carico in regime di by-pass. L’interruttore automatico motorizzato in uscita (QF3), interbloccato con il commutatore di by-pass, protegge da sovraccarico, corto circuiti, sovra e sottotensione, errore sequenza fasi e mancanza di fase. Il sistema di rifasamento automatico integrato permette di mantenere alto il fattore di potenza (cosφ) con i conseguenti vantaggi, non ultimo il dimensionamento della potenza dello stabilizzatore. Nei banchi di rifasamento vengono utilizzati esclusivamente condensatori trifase in polipropilene metalizzato ad alto gradiente con tensione nominale Un = 525V, garanzia di robustezza e affidabilità. L’inserimento delle reattanze di sbarramento (detuned filter) elimina le armoniche indesiderate e protegge i condensatori. Il regolatore di potenza reattiva è inserito nel pannello sinottico di segnalazione.
Leggi tutto
Per saperne di più